Le origini della MTB Sigillo ASD


“Grifoni” di ieri, “Grifoni” di oggi…

La MTB Sigillo ASD nel 2016

Nata nel 2010 dalle ceneri di quella che un tempo era la gloriosa G.S. Avis Sigillo (molti bikers di allora sono infatti tutt’oggi presenti) e inizialmente conosciuta come Gruppo MTB Sigillo, la MTB Sigillo A.S.D. diventa Associazione nel 2013.

Durante le uscite domenicali in Mountain Bike, un gruppo di amici di Sigillo (PG) e dintorni, decide di unirsi e formare una squadra.
Dopo la costituzione, la successiva trasformazione in Associazione e alcuni piccoli, ma doverosi riassetti, il gruppo è diventato un vero e proprio punto di riferimento, per tutti coloro che desiderano percorrere gli stupendi sentieri del Parco Regionale del Monte Cucco, un’oasi naturale dalla invidiabile bellezza paesaggistica, che oltre alla Mountain Bike permette anche numerosi altri sport, come il volo libero (di cui ha ospitato i Campionati del Mondo di Deltaplano), il trekking, il nordic walking, la speleologia, il torrentismo e lo sci di fondo.

sigillo

La mitica G.S. Avis Sigillo, all’inizio degli anni 90′

Se lo sport, la valorizzazione del territorio e la solidarietà, sono le finalità dichiarate dalla squadra, lo spirito rimane sempre e comunque quello del semplice e puro divertimento e soprattutto, dell’aggregazione, con uscite adatte a tutti e perché no, anche tanti momenti “conviviali”.

Oltre alle tante partecipazioni a gare e raduni regionali e nazionali, ogni anno nel periodo estivo, viene organizzato a Sigillo (PG), il Raduno di MTB del Monte Cucco, una manifestazione escursionistica non competitiva che richiama tantissimi (più di 300 nell’ultima edizione del 2016) bikers, provenienti dall’Umbria e dall’Italia Centrale, desiderosi di immergersi e pedalare nei nostri splendidi sentieri e single tracks, come l’ormai famosissimo Luna Park!
Inoltre durante il periodo invernale (precisamente l’8 Dicembre), in collaborazione con Avis Sigillo, si tiene un altro evento, una pedalata non competitiva, chiamata “Madonna che Pedalata!“, per tutti i bikers più occasionali, con al termine un ricco ristoro a base di “barbozza” in Piazza Martiri.

Inserisci un commento